Banco BPM in collaborazione con ACLI presenta il convegno: “Lavoro e Terzo Settore: le opportunità della riforma”

Verona, 29 novembre 2017Venerdì 1 dicembre a partire dalle ore 14.00, in Sala Beethoven, presso Veronafiere, si terrà il convegno organizzato e promosso da Banco BPM in collaborazione con ACLI sul tema “Lavoro e Terzo Settore: le opportunità della riforma”.

Obiettivo del convegno è proporre una riflessione, partendo dalla norma legislativa, sui cambiamenti impressi al Terzo Settore per avviare un nuovo corso nel campo del sociale e delle nuove forme economiche che potranno contribuire al suo rilancio.

La norma, che ordina e regolamenta questo comparto definendone il perimetro e gli obblighi. rappresenta una grande opportunità, ed allo stesso tempo una sfida, non solo per il Terzo Settore, ma anche per tutti i protagonisti della sfera economica e sociale in cui questo delicato settore si inserisce ed opera.

Da questi spunti nasce l’idea del convegno che inizierà con la relazione introduttiva dell’Onorevole Luigi Bobba, Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dal titolo “Riforma del Terzo settore e impresa sociale come volano economico e occupazionale per il welfare di domani” , a cui seguirà una tavola rotonda sul tema “Il Terzo Settore motore propulsivo di sviluppo per un’economia sostenibile” alla quale parteciperanno Monsignor Giovanni D’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno, Vincenzo Linarello, Presidente Cooperativa Sociale GOEL, Andrea Lionzo, Ordinario di Economia Aziendale – Università Cattolica del Sacro Cuore Milano e Gabriele Sepio, Università Tor Vergata – Roma. Il dibattito sarà coordinato da Riccardo Bonacina, Direttore editoriale Vita Spa.

Il convegno, organizzato all’interno di Job&Orienta, Salone Nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, vedrà in apertura i saluti del Presidente di Verona Fiere, Maurizio Danese, del Presidente di Banco BPM, Carlo Fratta Pasini, del Presidente Nazionale ACLI, Roberto Rossini e del Vescovo di Verona, Monsignor Giuseppe Zenti.

La partecipazione al convegno è libera fino ad esaurimento dei posti disponibili in sala.